DEGUSTAZIONI VINI

Storia

    Nella zona di Sovana si trovano importantissimi resti archeologici cherisalgono fino al VII Secolo A.C. Questa, infatti, fu terra etrusca primae romana poi. Nel 594, Sovana è conquistata dai Longobardi che la assegnano alla potente famiglia degli Aldobrandeschi, dai quali prende il nome anche la Fattoria. Intornoall'anno 1000, grazie anche a Ildebrando di Soana, divenuto papa Gregorio VII, che rivolge alla sua terra natia i favori dello stato pontificio, i possedimenti si espandono e Sovana diventa la capitale di una contea molto ricca e potente. Sovana ed i paesi del tufo passano poi sotto Siena prima, e Firenze poi, fino ad essere parte del Gran Ducato di Toscana. Rimangono però ai "confini del Granducato", non riacquistando più l'importanza passata. La Fattoria Aldobrandesca è al centro di questo paesaggio ricco di storia oltre che di grande interesse enologico, che rappresenta un nuovo territorio da interpretare per la produzione di grandi vini.

 

Vigneti

I vigneti della Fattoria Aldobrandesca, si trovano proprio alle falde dellosperone di tufo dove si erge Sovana immersi in un bellissimo panoramanaturale ed archeologico. La Tenuta è stata acquistata dalla famiglia Antinori nel 1995 e si estende per 100 ettari su un terreno pianeggiante di origine vulcanica, con substrati tufacei. E'situata ad un'altezza di circa 200 m. sul livello del mare.

 

Vini

Nell'estate del 1998 è uscita la prima produzione della Fattoria Aldobrandesca: Aleatico 1997. Nel 2004 nasce il Vie Cave: da un'attenta ricerca zonale ed enologica volta a valorizzare le potenzialità della zona, un vino che racchiude in sé tutto il fascino del territorio di produzione.

 

TARIFFE

€ 25,00 per persona, con visita della cantina, degustazioni vini e assaggio di prodotti locali.

 

Su prenotazione dal lunedi al venerdi, alle 11.30 e alle 16.30